Che suono fa il silenzio? Il suono del mare

Centro Diaconale “La Noce” Istituto Valdese – Scuola primaria

Il progetto è liberamente ispirato alle performance sperimentali di John Cage, in particolar modo sui suoi studi sul silenzio, che lo portarono a comporre l’opera: 4’33”. Composizione dove non viene suonato nessuno strumento. Provocatorio invito ad ascoltare i suoni e i rumori del silenzio. I partecipanti verranno invitati a creare una performance dove danza, musica e arte figurativa si fondono per raccontare Palermo e le sue acque. I bambini realizzeranno una coreografia dove alterneranno momenti di suono a momenti di silenzio, un’armoniosa alternanza tra suono naturale e suono “artificiale” dato dagli strumenti che i bambini stessi realizzeranno (bastoni per la pioggia). La performance culminerà con la modellazione di un foglio di carta bianco al fine di creare le “venature” acquatiche che percorrono la città di Palermo. I bambini dopo aver creato tale percorso dall’alto verseranno un liquido azzurro, il mare, che si espanderà tra le pieghe della candida carta bianca.

Nessun Commento

Lascia un commento