Contributi allo studio

Il diritto allo studio è uno dei diritti fondamentali della persona, nonché principio sancito dalla Dichiarazione universale dei diritti umani dell’ONU e garantito dagli articoli 33 e 34 della Costituzione della Repubblica Italiana.
Per permettere anche alle famiglie economicamente più svantaggiate di assicurare tale diritto ai propri figli, numerosi sono i contributi, regionali o nazionali, a sostegno della spesa per l’istruzione.

Le procedure per l’erogazione dei contributi relativi alla fornitura di libri di testo e alle borse di studio, sono stabilite dalla Regione Siciliana – Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione Professionale che provvede ad emanare una circolare contenente i requisiti per l’anno scolastico in corso.

Ad oggi la Regione Siciliana non ha emanato alcuna circolare per i contributi inerenti all’anno scolastico 2018/2019.

Fornitura gratuita di libri di testo

 

Tra i servizi messi a disposizione dal Comune c’è il finanziamento sull’acquisto dei libri di testo per gli alunni delle scuole statali e paritarie (primarie, secondarie di primo e di secondo grado) che versano in condizioni di maggiore svantaggio economico.

Potranno usufruire del sostegno alla spesa per l’istruzione le famiglie il cui Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non sia superiore a € 10.632,94.

L’importo del contributo non deve superare il costo dei libri di testo adottati per la classe frequentata.

Anche per l’anno scolastico 2019/20 sono state attivate le procedure per l’erogazione degli stanziamenti destinati alla fornitura gratuita e semigratuita di libri di testo.

Chi avesse i requisiti per richiedere il contributo può compilare la domanda che andrà poi consegnata alla segreteria della scuola di appartenenza dello studente entro e non oltre il 30 settembre 2019.

Borse di studio

 

Grazie alla legge sulle norme per la parità scolastica e le disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione, è prevista l’assegnazione alle famiglie degli alunni delle scuole statali e paritarie (primarie, secondarie di primo e di secondo grado) che versano in condizioni di maggiore svantaggio economico, di borse di studio a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione dei propri figli.

Anche in questo caso, per avere diritto al beneficio l’ISEE del nucleo familiare del richiedente non deve essere superiore a € 10.632,9.

Chi avesse i requisiti per richiedere il contributo per la Borsa di Studio può compilare la domanda che andrà poi consegnata alla segreteria della scuola di appartenenza dello studente.

Il servizio attività rivolte alla scuola dell’obbligo

 

Per maggiori informazioni è possibile far riferimento all’Unità Organizzativa Contributi per manutenzione e diritto allo studio del Comune di Palermo.

L’ufficio può essere raggiunto:

Via telefono ai numeri 091.7404306, 091.7404307 e 091.7404312

via email all’indirizzo serviziscuole@cert.comune.palermo.it

In alternativa ci si può recare presso in via E. Notarbartolo 21/A durante gli orari di ricevimento:

Lunedì, martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.30

Mercoledì dalle 15.30 alle 17.30

PER SAPERNE DI PIÙ