Breve guida ai servizi di asilo nido e scuola dell’infanzia per l’anno scolastico 2022/23

A chi è destinato il servizio?

Asilo nido

Il servizio di asilo nido è destinato alle bambine e ai bambini da 0 a 3 anni.

Possono presentare istanza anche i genitori dei nascituri, purché la data presunta del parto (certificata dal medico) avvenga entro e non oltre il 31 luglio 2022.

Scuola dell’infanzia

Sono ammessi alla scuola dell’infanzia i bambini e le bambine dai 3 ai 5 anni (compiuti o da compiere entro il 31 dicembre 2022).

In base a quanto previsto dalla circolare del MIUR n. 1892 del 7/11/2018, su richiesta delle famiglie, possono, altresì, essere iscritti alla scuola dell’infanzia le bambine e i bambini che compiono 3 anni di età entro il 30 aprile 2023.

Quali sono i requisiti per l'iscrizione?

Asilo nido

Possono accedere ai servizi dei 27 asili nido comunali e del Centro per bambini e famiglie:

  • bambine e bambini che da zero a tre anninon compiuti alla data del 1° settembre 2022.
  • nascituri, purché la data presunta del parto, certificata dal medico, avvenga entro e non oltre il 31 luglio 2022.

Le domande di iscrizione/trasferimento/riconferma devono essere effettuate dai genitori o da chi esercita la potestà sul minore esclusivamente online ed esclusivamente se in possesso di SPID o CIE.

Alla domanda va allegato il modello ISEE con scadenza il 31/12/2022, contenente entrambi i genitori (anche nel caso in cui gli stessi non siano conviventi, ma ci sia il riconoscimento del minore da parte del genitore non coabitante) e copia del documento di identità.

In assenza di tali documenti non si può procedere con l’iscrizione.

Per l’anno scolastico 2022/2023 le iscrizioni sono aperte dal 28 gennaio al 28 febbraio 2022.

Scuola dell’infanzia

Dal 4/01 2022 e fino al 28/01 2022 sono aperte le iscrizioni alle scuole dell’infanzia comunali per l’a.s. 2022/2023.

Possono accedere ai servizi di una delle 13 scuole dell’infanzia comunali i minori di età compresa tra i 3 ai 5 anni compiuti o da compiere entro il 31 dicembre 2022. Possono presentare istanza anche i genitori delle bambine e i bambini che compiono 3 anni di età entro il 30 aprile 2023.

Al fine di garantire qualità pedagogica, flessibilità e specificità dell’offerta educativa in coerenza con la particolare fascia di età interessata, l’inserimento dei bambini ammessi alla frequenza anticipata può essere disposto alle seguenti condizioni:

  • disponibilità dei posti ed esaurimento di eventuali liste di attesa
  • conseguimento della piena autonomia del bambino nelle condotte di base (deambulazione, controllo sfinterico, alimentazione, uso dei servizi igienici)
  • valutazione pedagogica e didattica da parte del collegio dei docenti dei tempi e delle modalità di accoglienza che, in linea di massima, può seguire le seguenti indicazioni in relazione alla verifica dell’effettiva esigenza individuale degli alunni:

– I bambini nati entro il 31 gennaio potranno essere ammessi alla frequenza dal mese di settembre;

– I bambini nati dal 1 febbraio al 30 aprile potranno essere ammessi alla frequenza dal mese di gennaio, al rientro dalle vacanze natalizie.

La scuola dell’infanzia prescelta deve ricadere nella circoscrizione in cui:

  • ricade la residenza del nucleo familiare o dei nonni
  • ricade la sede lavorativa di uno dei genitori
  • ricade un istituto comprensivo o superiore frequentato da un fratello o da una sorella

Le istanze dei bambini non residenti nel Comune di Palermo verranno considerate nei limiti dei posti disponibili una volta esaurite le istanze dei residenti.

Le domande di iscrizione/trasferimento/riconferma devono essere effettuate esclusivamente online, tramite il Portale della scuola, dai genitori o da chi esercita la potestà sul minore allegando il modello ISEE, contenente entrambi i genitori (anche nel caso in cui gli stessi non siano conviventi, ma ci sia il riconoscimento del minore da parte del genitore non coabitante) e copia del documento di identità. In alternativa può essere allegata la Dichiarazione Sostitutiva Unica.

In assenza di tali documenti non si può procedere con l’iscrizione.

L’orario di funzionamento delle scuole dell’infanzia comunali è stabilito in 25 ore settimanali. Presso le scuole dell’infanzia comunali Germania e Arcobaleno, le famiglie possono richiedere un tempo scuola “intero” fino alle ore 16:00. L’amministrazione si riserva di valutare il numero di richieste di iscrizione a tempo pieno pervenute per attivare le relative classi.

Come ci si iscrive al servizio?

Asili nido

Il modulo di domanda è disponibile accedendo al sito Portale Scuola: https://portalescuola.comune.palermo.it Dalla Home page (cioè la pagina iniziale) bisogna accedere alla sezione SERVIZI ONLINE e, successivamente, alla sezione SERVIZI.

Per potere compilare la domanda, è necessario innanzi tutto autenticarsi. Premere in alto a destra il tasto ENTRA ed effettuare l’accesso tramite SPID o CIE.

Le domande saranno aperte dal 28 gennaio al 28 febbraio 2022.

Scuole dell’infanzia

Dal 4 al 28 gennaio 2022 sono aperte le iscrizioni per le scuole dell’infanzia comunali per l’anno scolastico 2022-2023.

La domanda può essere inviata direttamente da casa propria, accedendo al Portale Scuola, cliccando su Servizi online dal menù principale, poi, Servizi e infine Domande di Iscrizione.

L’avvio della pratica e la compilazione della domanda possono essere effettuate esclusivamente attraverso SPID o CIE.

Per autentificarsi tramite SPID o CIE, una volta all’interno della sezione Servizi, basta cliccare sul tasto ENTRA in alto a destra.

Come funzionano le graduatorie e le liste d'attesa?

Asilo nido

Alla scadenza del termine di presentazione delle istanze viene reso noto l’elenco dei bambini riconfermati e rilevato il numero dei posti disponibili in ciascun nido.

Se le domande di iscrizione sono superiori ai posti disponibili, per ciascun nido si forma una graduatoria sulla base delle seguenti priorità:

  1. minori con Decreti Tribunale da cui si evinca il disagio del minore all’interno del nucleo familiare
  2. bambini in situazioni di handicap che usufruiscono dei benefici della Legge 104/92 o che hanno la pratica in itinere
  3. minori segnalati e presi in carico dai Servizi Sociali
  4. bambini conviventi e residenti con un solo genitore
  5. bambini con padre, madre, fratello o sorella beneficiari della Legge 104/92
  6. bambini che hanno fratelli che frequentano e che risultano riconfermati alla frequenza
  7. figli di genitori entrambi lavoratori
  8. figli di genitori di cui uno lavoratore
  9. figli di genitori entrambi disoccupati
  10. bambini gemelli senza alcuna discriminazione tra i due o più gemelli onde evitare la separazione
  11. bambini appartenenti a famiglie numerose con almeno 4 figli inseriti nello stesso stato di famiglia.

Le graduatorie provvisorie degli asili nido vengono pubblicate entro il 30 marzo 2022.

Si può presentare ricorso presso la U.D.E. di pertinenza entro e non oltre 10 giorni dalla graduatoria.

La valutazione avviene entro 20 giorni.

Le graduatorie definitive vengono pubblicate entro il 20 maggio 2022.

Ai bambini in lista d’attesa nella graduatoria saranno assegnati gli eventuali posti che si renderanno disponibili.

Scuole dell’infanzia

Alla scadenza del termine di presentazione delle istanze viene reso noto l’elenco dei bambini riconfermati e rilevato il numero dei posti disponibili in ciascuna scuola.

Se le domande di iscrizione sono superiori ai posti disponibili dopo le riconferme, per ciascun plesso si forma una graduatoria sulla base delle seguenti priorità:

  • bambini “diversamente abili gravi” certificati dall’ASP con diagnosi funzionale o che siano in godimento della legge 104/1992 o dell’assegno scolastico ai sensi della L. 289/90
  • bambini in situazione di disagio familiare/sociale avviati dal Tribunale
  • 10% dei predetti posti disponibili in ogni plesso ai bambini provenienti dagli asili nido comunali, dalle strutture accreditate con provenienza dalle liste d’attesa degli asili nido comunali e dalla sezione Primavera.

Le graduatoria provvisoria viene pubblicata presso la sede di ciascuna scuola entro il 28 febbraio 2022.

Si può presentare ricorso entro e non oltre il 10 marzo 2022. La valutazione avviene entro 10 giorni e l’esito viene comunicato agli interessati.

Le graduatorie provvisorie e definitive verranno pubblicate in forma anonimizzata presso la sede di ciascuna scuola, sul sito istituzionale del Comune di Palermo e qui sul Portale Scuola (sia nella sezione Bandi e Avvisi che nella Sezione News, alle quali si accede dalla Home https://portalescuola.comune.palermo.it/)

I bambini che non rientrano nei posti disponibili, sono inseriti in lista d’attesa, che contiene, eventualmente, in coda i bambini non residenti graduati secondo i criteri sopra indicati. Se si rendono disponibili posti nel corso dell’anno scolastico, a seguito di rinunce formali o decadenza, si procede a nuovi inserimenti facendo scorrere le graduatorie.

Ammissione alla frequenza

I bambini e le bambine che rientrano nel numero di posti disponibili in graduatoria definitiva sono ammessi alla frequenza, se l’accertamento d’ufficio delle autodichiarazioni rese all’atto dell’iscrizione dà esito positivo.

I genitori dei bambini ammessi e dei minori riconfermati devono consegnare il certificato rilasciato dal pediatra sulla vaccinazione obbligatoria.

I genitori dei bambini nati entro il mese di luglio devono presentare la stessa documentazione unitamente all’autodichiarazione di nascita presso l’asilo di appartenenza entro la prima settimana di settembre.

In caso di mancata presentazione o incompletezza della documentazione, l’Amministrazione provvederà a richiedere di produrre, entro un congruo termine l’integrazione documentale, pena l’esclusione del minore allo spirare infruttuoso del termine.

Che costo ha il servizio?

Asilo nido

L’Amministrazione comunale fissa l’entità della quota contributiva a carico degli utenti sulla base del valore ISEE del nucleo familiare e della fascia oraria di fruizione del servizio.

Al momento dell’ammissione al nido, ai genitori viene rilasciata un’attestazione di inserimento con l’indicazione della quota contributiva spettante.